Canali

LA CINA, DOLCE&GABBANA E IL DRAGONEQuant'è forte la Cina? Ce lo dicono i numeri

Tg Pop

Se parliamo di Cina non si può non iniziare con il grande gigante cinese Jack Ma, il papà di Alibaba, l’ex insegnante di inglese che oggi è il 21° uomo più ricco del mondo.

Ha festeggiato da poco un nuovo record, 31 miliardi di dollari per il Singles' Day. La risposta cinese al Black Friday americano, una maratona di offerte online sul sito di e-commerce concorrente di Amazon.

Il gruppo cinese Sasseur sarebbe interessato a comprare gli outlet italiani. Questo secondo un’indiscrezione del Sole 24 ore, circa 800 milioni di euro per l’Outlet Village di Franciacorta, Mantova, Palmanova, Puglia, Molfetta e Valdichiana.

Ma siamo sicuri che i cinesi gradiranno le chiusure domenicali obbligatorie?

Xiaomi is the new phone? Non lo sappiamo ma di sicuro sappiamo che i numeri della cinese Xiaomi sono da capogiro.

Nel terzo trimestre dell’anno ha chiuso con un balzo vertiginoso del 49,1%, arrivando al quarto posto al mondo per smartphone venduti.

 

La Cina, Dolce&Gabbana e la gaffe

La Cina ci spia. Secondo l’autorevole Wall Street  Journal, il governo americano starebbe invitando i paesi alleati a boicottare il colosso cinese Huawei  per ragioni di cybersicurezza. A rischio sarebbe, secondo le indiscrezioni, la segretezza delle basi militari americane.

L’azienda cinese risponde e smentisce parlando con i numeri. "Si fidano di noi 170 paesi al mondo e centinaia di milioni di consumatori". Che una nuova guerra fredda abbia inizio!

Attenti a quei due! Quei due ovviamente sono gli stilisti Dolce&Gabbana. Galeotti furono una serie di video non molto eleganti. Le accuse vanno dal sessismo al razzismo. Vanno ora fatte le stime delle possibili perdite rispetto ad un mercato, quello del lusso, che secondo McKinsey nella sola Cina varrebbe 72 miliardi di dollari. Lezione numero 1: mai fare arrabbiare il dragone.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su